Yemen, salgono adesioni alla rivolta, ribelle anche il governatore di Aden – Mondo – ANSA.it

21 Marzo 2011 0 Di luna_rossa

Yemen, salgono adesioni alla rivolta, ribelle anche il governatore di Aden – Mondo – ANSA.it

Il governatore di Aden, la seconda città per importanza del Paese è passato con i ribelli

21 marzo, 15:59 – ANSA

DEN (YEMEN) – Il capo della più potente confederazione tribale dello Yemen, della quale fa parte anche il presidente Ali Abdallah Saleh, ha annunciato la sua adesione alla rivoluzione yemenita, invitando il presidente a lasciare. Poco prima aveva annunciato di essersi unito ai ribelli anche il governatore di Aden, la seconda citta’per importanza dello Yemen. Decine di ufficiali e soldati dell’esercito yemenita stanno annunciando pubblicamente la loro defezione e la decisione di unirsi alla contestazione contro il regime dalla tribuna della piazza dell’Università a Sanaa, dove era accolto il sit-in permanente. Venti i morti degli scontri di oggi.
BAN KI-MOON, STOP VIOLENZE E AVVIO DIALOGO – Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, ha fatto appello alle leadership di Yemen e Bahrein di mettere fine alle violenze per domare le rivolte di piazza e per avviare il dialogo “inclusivo”.
SI DIMETTE ANCHE AMBASCIATORE IN SIRIA – L’ambasciatore yemenita a Damasco si è dimesso stamani in segno di protesta contro l’atteggiamento del regime del presidente Ali Abdallah Saleh, al potere in Yemen da 32 anni. Lo riferisce la tv panaraba al Arabiya. La stessa emittente afferma che il generale Ali Mohsen al Ahmar, consigliere militare dello stesso raìs yemenita, ha presentato oggi le sue dimissioni e si sarebbe unito al sit-in permanente dei manifestanti anti-regime nel centro di Sanaa. All’indomani della strage di dimostranti (52 morti, uccisi da non meglio precisati cecchini a Sanaa), nei giorni scorsi si era dimesso a Beirut l’ambasciatore yemenita in Libano, il primo rappresentante del regime ha prender ufficialmente le distanze da Saleh, che ha intanto ieri dimesso il governo.
MASSICCIO DISPIEGAMENTO DI CARRI ARMATI A SANAA – Carri armati sono dispiegati in forza stamattina nella capitale yemenita Sanaa, in particolare intorno al palazzo presidenziale, dopo l’annuncio della defewione di uno dei principali capi militari.
IL PRESIDENTE SILURA IL GOVERNO – Il presidente yemenita, Ali Abdullah Saleh, sempre piu’ sotto pressione per via della gente che ne chiede le dimissioni, ha silurato il governo. Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale.