COMUNICATO STAMPA-Solidarietà del PMLI ai precari Bros

16 Luglio 2011 0 Di ken sharo
COMUNICATO STAMPA

 Manganellate e arresti dietro le false promesse di De Magistris

Solidarietà del PMLI ai precari Bros

https://encrypted-tbn1.google.com/images?q=tbn:ANd9GcQD40s7qQbEDe3fE5BMjIsgd1qpny4d1kA12m4WG2IfWHyBxOlL


Il PMLI condanna fermamente le dure e vergognose cariche nei confronti dei precari del progetto Bros da parte della polizia urbana agli ordini del comandante della polizia municipale Sementa e di De Magistris nonché dalle “forze dell’ordine” del governo del nuovo Mussolini.

I senzalavoro, “rei” di aver chiesto soltanto di parlare con il sindaco per avere delle risposte sulla vertenza occupazionale che riguarda il fronte emergenza rifiuti, non ricevuti hanno occupato stamattina la sala del consiglio comunale per protesta. Un atto che non è stato gradito dal sindaco che ha calzato elmetto e indossato l’orbace tipico dei podestà del regime fascista e ordinato i vigili urbani di caricare i disoccupati con un bilancio gravissimo di due arresti e 48 denunce per occupazione di pubblico edificio e interruzione di pubblico servizio.

Dopo le promesse della campagna elettorale ecco che sta emergendo piano piano il vero volto del “rivoluzionario arancione” che, nonostante la presa di distanza di alcuni dei consiglieri comunali della sua lista, ha rispolverato il vecchio monito neofascista del “tolleranza zero” affermando “zero dialogo con chi ricatta” riferendosi ai manifestanti che chiedevano lavoro. Purtroppo ancora una volta, nonostante il tanto sbandierato “cambiamento” con l’elezione a sindaco dell’arancione borghese e riformista di De Magistris, si utilizza verso chi rivendica i propri diritti la politica del manganello, delle cariche poliziesche, degli arresti, delle denunce e della denigrazione.

E’ vero: il vento è cambiato. Ma è sempre quello al servizio della borghesia e del suo marcio sistema capitalista. Per chi avesse ancora dubbi la giornata di oggi lo ha dimostrato!

Il PMLI ha appoggiato e appoggerà sempre la lotta dei precari Bros; l’auspicio è che ci si unisca in un unico movimento, affinché il vento della lotta di classe faccia mordere la polvere ai reazionari e a chi cerca di ingabbiare nel legalitarismo borghese le giuste battaglie dei movimenti di massa.

Franco Di Matteo, Responsabile del PMLI
per la Campania

Napoli, 14 luglio 2011, ore 19.00