Internazionale » Nuove proteste contro il governo a Istanbul

23 Dicembre 2013 0 Di ammiano marcellino

Internazionale » Nuove proteste contro il governo a Istanbul.

Gli scontri a Istanbul, il 22 dicembre 2013. (Bulent Kilic, Afp)

A Istanbul nella notte la polizia ha lanciato gas lacrimogeni contro i manifestanti che protestano di nuovo contro il governo del primo ministro Recep Tayyip Erdoğan.

Gli scontri sono avvenuti nel distretto di Kadıköy, nella parte asiatica della città, e ricordano i disordini avvenuti a piazza Taksim all’inizio dell’anno. In piazza i manifestanti, che erano diverse migliaia, hanno cantato slogan come “c’è corruzione ovunque”, hanno eretto barricate improvvisate e gli hanno dato fuoco.

Lo scandalo delle tangenti. Tayyip Erdoğan è al centro delle critiche dopo il recente caso di corruzione che ha scosso il suo governo. Il 19 dicembre il capo della polizia Hüseyin Çapkın è stato licenziato dopo l’arresto di 52 persone in un’inchiesta per corruzione. In tutto le persone in attesa di processo sono 24, accusate di aver accettato o favorito la circolazione di tangenti.

Tra gli arrestati anche i figli di tre ministri del governo di Erdoğan, politici di primo piano e potenti uomini d’affari turchi vicini al premier. Il primo ministro ha denunciato l’inchiesta come “una sporca operazione” per danneggiare il governo. In una conferenza stampa Erdoğan ha detto che non permetterà “complotti politici” contro il suo esecutivo.

<!– –>