Rassegna stampa di Venerdì 13 ottobre 2017 a cura di uboot96 – nuovaresistenza

13 Ottobre 2017 0 Di uboot96

Rassegna stampa di alcuni tra i maggiori quotidiani nazionali  nelle edicole di  Venerdì 13 ottobre 2017 a cura di –  Augurandovi una buona lettura andiamo insieme a leggerne le prime pagine.

.

Prima pagina del Corriere della sera che apre con il primo voto alla Camera della controversa legge elettorale. C’è un patto tra i partiti di centro-destra: Pd, Forza Italia, Lega nord & Ap che non fa onore alla democrazia italiana e al partito democratico. Leggi che passano con questo tipo di maggioranza hanno il vecchio sapore della politica dittatoriale, e però la mattina andiamo al lavoro e tutto va così avanti, anche quando va indrié. * Analisi di un costume maschile: la silenziosa solidarietà maschilista contro l’universo femminile. Gli attori poi che fanno parte di un mondo effimero chissà perchè passano impuniti e mi chiedo anche: ” ma chi si credono di essere?” Intanto però anche questo vecchio e vergognoso costume non riusciamo a sconfiggerlo. * La Bce e il suo Presidente Mario Draghi si apprezzano quando dichiarano che in questi anni per loro merito, sono stati creati 7 milioni, dicasi 7.000.000 di posti di lavoro e solo in 4 anni, per cui tra non molto a questi ritmi si sarà debellata la disoccupazione e la mancanza di sostegno economico generale. Viva!

.

Anche la prima pagina de’ il Manifesto apre con il primo voto alla Camera dei deputati, per l’occasione rinominata Camera ardente, in quanto conosciamo gli accordi tra i partiti, e la mescola in atto per mantenere vecchi privilegi. Quasi un “de profundis” per la democrazia partecipativa italiana. E l’incapacità del Presidente Mattarella viene sancita con un atto politico. * Quale democrazia esprimono lo Stato di Israele & gli Stati Uniti quando alla presa di posizione maggioritaria dell’Unesco sull’occupazione dei territori palestinesi queste due Nazioni decisono di uscire dall’organo politico delle Nazioni Unite? Ha il sapore anche questo di una politica dittatoriale, sembra voler esprimere il concetto: ” o fate come vogliamo noi, o noi vi lasciamo” E anche questo chiarisce i ruoli di un sopruso perpetuato in nome della forza militare che copre ancor più di vergogna chi lo attua. Ma da tempo sembra che in queste due Stati il concetto di Democrazia sia abbodantemente scomparso… purtroppo per i loro popoli.

.

Il Fatto Quotidiano chiarisce subito in grande carattere la compra-vendita di voti & favori alla Camera per il passaggio della legge elettorale, come detto ne’ il Capo dello Stato, ne’ le organizzazioni politche del nostro Paese ci fanno una bella figura, ma sappiamo che tutto questo fa parte del tentativo di silenziare la Democrazia italiana sul livello di altre potenze regionali, Israele e USA & getta in primis. E così l’affaire “ruberia delle banche” Ius soli e altre necessità civili vengono messe in coda ai lavori del Parlamento. Tutto questo nel tentativo di rimandare ad un altro Parlamento la soluzione dei problemi importanti della politica nostrana. * Consip e sfruttamento tra studio & lavoro, vicenda clan mafiosi e Roberto Saviano, 41 bis e condizioni naziste della popolazione carceraria, l’uscita di Israele e stati uniti dal’Unesco e la mancata visita in Egitto della famiglia Regeni vanno ad occupare di spalla la prima pagina delle notizie nazionali e internazionali.

.

Chiamata alla ribellione della Camera da parte del Movimento 5 Stelle ai deputati sulla prima de’ La Stampa, che sottolinea un passaggio della legge elettorale con 60 franchi-tiratori: politici che non attuano l’accordo programmato dal  partito di appartenenza, un tradimento in pectore dell’italiano votante. * Mario Draghi preisdente della Bce oltre ai propri meriti accusa gli stati di mantenere le paghe dei lavoratori su livelli troppo bassi, chiaro segno dell’atteggiamento capitalista dell’economia. * Il Governo Gentiloni cerca di far passare nella Manovra economica decreti di tassazione  sull’IVA e la rottamazione di vecchie cartelle fiscali. * Fa piacere sapere che in Svezia si è tenuto un concerto per sole donne in un periodo questo di impoverimento delle politiche femministe. *  Interessante poi l’analisi che troviamo di spala sulla ipotetica voglia di referendum lombardo-veneto per la secessione italiana. Al ridicolo non c’è mai fine e la lega padana ci ha ormai abituato a vedergli fare figure meschine sia in Parlamento che nel Paese.

.

In fine il quotidiano la Repubblica ci offre uno spaccato annoso dell’incapacità della Giustizia Italiana di arrivare velocemente a conoscere la gravità delle pene e il rispetto della libertà individuale, si che la vicenda Tyssen e i morti sul lavoro sono ancora un sospeso davvero inquietante. * Di spalla troviamo la vicenda Unesco e il tentativo di FN di ripetere la marcia su Roma, rigurgiti fascisti sempre vivi e preoccupante tono giovanile di ragazzotti nulla facenti figli dell’insoddisfazione e della borghesia capitalista che non sono riusciti a trovare niente che la riesumazione di una salma che la Storia, LA STORIA ha condannato. Altro che patologie sessuali di frustrazione e insoddisfazione qui urge interventi massicci del 118 per tentare un recupero terapeutico.

* La notizia più importante comunque resta il passaggio in aula del percorso della legge elettorale, le alleanze e i voti secretati, i franchi tiratori e le dinamcihe politiche all’interno dei gruppi di deputati, brutta figura di uomini non scelti dal popolo ma che neanche all’ordine di partito riescono ad allinearsi, volontà popria del mantenimento di vecchi privilegi. lento percorso dell’approvazione o no di leggi necessarie per arrivare alla “pensione” come parlamentare. Meschina figura. Ce semo abituati!

Buona lettura

La colonna sonora di questa rassegna é offerta da  Giorgio Gaber – La libertà

A seguire troverete articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. Non senza ricordare la possibilità di  ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare  –  da NR a Radio popolare

Buonagiornata  e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione. CiaO e buona resistenza sempre.

© – per www.nuovaresistenza.org